twitterfacebooktwitterfacebook

Appuntamenti

 

 

 

 

Piero Bianucci
I miei appuntamenti
Ferrarotti
19.03.2020

Leonardo ingegnere

 

Alba, Fondazione Ferrero,
via Vivaro 43, ore 18

Leonardo ingegnere, il grande dilettante

Con Vittorio Marchis (Politecnico di Torino), una prospettiva non conformista sulla personalità di Leonardo da Vinci alla chiusura delle celebrazioni per il cinquecentenario della sua morte.

 

Per Leonardo la pittura è scienza, cioè il
miglior modo di esplorare e conoscere
il mondo. Nei suoi disegni coesistono
geometria, anatomia, psicologia, botanica,
idraulica, geofisica, ingegneria.
“Homo sanza lettere” che però possiede
una cultura onnivora e in età matura studia
qualche parola di latino, Leonardo segna
il passaggio dal mondo antico al mondo
moderno: nasce un anno prima che cada
l’Impero romano d’Oriente, è un adolescente
mentre Gutenberg stampa i primi libri, ha
quarant’anni quando Cristoforo Colombo
sbarca in America, è ormai vecchio quando
nel 1514 Copernico diffonde il primo abbozzo
del suo sistema planetario, sopravvive di due
anni alla riforma protestante di Lutero, muore
nel 1519 mentre Magellano prepara la prima
circumnavigazione della Terra. Un uomo
al crocevia della storia e della cultura.

 

Vittorio Marchis insegna Storia della Scienza e delle
Tecniche al Politecnico di Torino, dove dirige anche il
Centro Museo e Documentazione Storica. Formatosi
come ingegnere meccanico, ha fatto ricerca in
termodinamica applicata ai sistemi spaziali e ha
fondato l’Istituto Superiore di Studi Umanistici: la
fusione tra le cosiddette “due culture” è sempre stata
tra i suoi obiettivi. Autore di molte pubblicazioni
scientifiche e di una decina di libri divulgativi,
collabora con la Rai ed è noto per le sue spettacolari
“autopsie di macchine”.

© Copyright Piero Bianucci 2012 - P. IVA 02502870013 Note legali Credits Area Riservata

Username o password errati! Riprova