twitter facebook

Appuntamenti

 

 

 

 

Piero Bianucci
I miei appuntamenti
Ferrarotti
28.02.2019

2069: un secolo di Luna

 

Torino, Teatro Colosseo, ore 17,45
per GiovedìScienza

1969-2069: UN SECOLO DI LUNA
Dalle missioni Apollo alla colonizzazione
con Piero Bianucci e Adrian Fartade

Nell'immagine: un quadro dipinto dall'astronauta
 
Il 21 luglio 1969 l’uomo sbarcava sulla Luna. Seicento milioni di persone assistettero in diretta tv alle immagini sfocate di Neil Armstrong e Edwin Aldrin che, a gravità ridotta, camminavano goffi nel Mare della Tranquillità sollevando nuvolette di polvere. Fu la prima vera “mondovisione”. All’epoca, la popolazione mondiale era di 3,8 miliardi, oggi è il doppio. In Italia il 1969 è l’anno della legge sul divorzio e dell’’autunno caldo”. In Francia si dimetteva il generale De Gaulle. In Libia saliva al potere Gheddafi. Gli Stati Uniti erano in mezzo al guado della guerra in Vietnam. Due settimane prima dello sbarco, il 5 luglio, un concerto dei Rolling Stones aveva richiamato 500 mila giovani all’Hyde Park di Londra.
Armstrong, Aldrin e Collins (che attese i due compagni in orbita lunare) tornarono il 24 luglio con 21 chilogrammi di pietre extraterrestri. Scendendo l’ultimo gradino del Modulo Lunare, Armstrong pronunciò la frase: “Questo è un piccolo passo per un uomo ma un grande balzo per l'umanità”.
C’è stato davvero il grande balzo? Qual è il futuro dell’esplorazione della Luna? Quali nuove mete ci attendono? L’Agenzia Spaziale Europea progetta per i prossimi anni un Moon Village. Il primo cantiere lunare è sulla Terra, vicino a Colonia, in Germania. Qui un team di ingegneri, planetologi, chimici, biologi ed esperti di fisica spaziale sta preparando il ritorno sulla Luna. Si comincia dai mattoni, fabbricati con un materiale simile alla regolite, la sabbia vulcanica che ricopre il nostro satellite…
 

Adrian Fartade
Laureato in Storia e Filosofia presso l’Università degli Studi di Siena, si occupa di storia dell’astronomia. Divulgatore scientifico, racconta da qualche anno, sulla pagina Facebook Link2universe e sul canale YouTube Link4universe, le più recenti scoperte in campo astronomico da tutto il mondo, presentandole in maniera accessibile e divertente. Spesso ospite in radio, in tv ha partecipato a due stagioni della trasmissione C’è Spazio su TV2000. Attore di teatro, tiene monologhi sull’esplorazione spaziale in planetari, scuole e teatri. 
 
 

© Copyright Piero Bianucci 2012 - P. IVA 02502870013 Note legali Credits Area Riservata

Username o password errati! Riprova