twitter facebook

Appuntamenti

 

 

 

 

Piero Bianucci
I miei appuntamenti
Ferrarotti
25.05.2018

I cartoons di Bruno Bozzetto

 

Alba, Fondazione Ferrero

Creare cartoons
Cinema divertente e istruttivo - incontro con Bruno Bozzetto
 
Il disegno vede aspetti, prospettive e dinamiche che la fotografia non riuscirà mai a cogliere. Per questo motivo gli antropologi e gli etologi lavorano più con la matita che con l’obiettivo. Le risorse del disegno sono ancora più esaltate nei cartoni animati perché in questo caso si aggiungono le suggestioni del movimento e, spesso, della musica, il tutto al servizio di una creatività completamente libera.
Il divertimento è senza dubbio il prodotto primario dei cartoons, ma il divertimento può anche diventare la chiave che apre la porta alla poesia, alla didattica, all’educazione civile e persino alla divulgazione scientifica. Proprio questo è il caso di Bruno Bozzetto, storico collaboratore di Piero Angela.
 
Nato a Milano nel 1938, Bruno Bozzetto è il più importante animatore, disegnatore e regista italiano di cartoons. Una vocazione simpaticamente pedagogica e un umorismo gentile hanno sempre caratterizzato i suoi lungometraggi – “Allegro non troppo” è forse il più famoso – e i numerosi cortometraggi. Il Signor Rossi, emblema del cittadino italiano medio (anche per età) alle prese con il malcostume della società in cui si trova a vivere è un personaggio che crea nel 1960 e che vivrà sia sullo schermo sia in libri come “Il signor Rossi cerca la felicità” (1976) e “Le vacanze del Signor Rossi” (1987). Candidato all’Oscar nel 1990, ha vinto numerosi premi nazionali e internazionali, tra i quali l’Orso d’Oro al Festival di Berlino. Con Piero Angela ha realizzato per “Quark” un centinaio di cortometraggi e una serie di “pillole” educative o didattiche inserite migliaia di volte nella programmazione della Rai. Nella sua produzione troviamo anche film dal vero: “Oppio per oppio”, “La cabina”, la serie “Sandwich” e “Sotto il ristorante cinese” (1987) con Nancy Brilli, Amanda Sandrelli e Bernard Blier.  
 
Perché è importante il cinema di animazione?
Come nasce un cartoon?
L’informatica ha aiutato o mortificato la creatività?
 
 

© Copyright Piero Bianucci 2012 - P. IVA 02502870013 Note legali Credits Area Riservata

Username o password errati! Riprova