twitter facebook

Appuntamenti

 

 

 

 

Piero Bianucci
I miei appuntamenti
Ferrarotti
21.04.2017

EFFETTO DNA

 

Alba, Fondazione Ferrero
Ore 17 incontro con le scuole
Ore 21 incontro con il pubblico

EFFETTO DNA: leggere, scrivere e correggere il progetto della vita
Carlo Alberto Redi, Università di Pavia
 
L’Ottocento fu il secolo della chimica, il Novecento della fisica. Siamo ora nel millennio delle scienze della vita. I grandi progressi realizzati in biologia rivoluzionano molti paradigmi concettuali: stiamo passando dalla “descrizione” alla “sintesi del vivente”. Tutte le discipline (filosofia, antropologia, economia giurisprudenza, etc) sono coinvolte e le pratiche del nostro vivere divengono bio-politiche: dalla riproduzione al fine vita, ai brevetti su organismi viventi, alle possibilità aperte dalla recentissima tecnica di “editing del genoma”. Ognuno di noi è chiamato come persona e come consumatore a compiere in autonomia scelte consapevoli sull’applicazione delle tante innovazioni biologiche che un futuro vicinissimo ci riserva. La “cittadinanza politica” di ciascuno di noi non ha valore senza una “cittadinanza scientifica”.
 
Carlo Alberto Redi, accademico dei Lincei, è professore di zoologia e biologia dello sviluppo all’Università di Pavia. Membro della Commissione Dulbecco sulla utilizzazione delle cellule staminali (2000 – 2001), del Comitato Nazionale Biosicurezza, Biotecnologie e Scienze della Vita (2007 – 2012), è vice-presidente del Comitato di Bioetica della Fondazione Umberto Veronesi. Con Manuela Monti (Centro di Medicina Rigenerativa della Fondazione IRCCS “Policlinico San Matteo”) svolge ricerche sulla neo-oogenesi e la caratterizzazione di cellule germinali staminali prelevate da ovari umani e murini. Da poco ha pubblicato “Storia di una cellula fantastica” (Sironi).
 
A che punto siamo nella comprensione della vita?
Che significa “riscrivere” il DNA?
Quali promesse hanno finora mantenuto le cellule staminali?
 
 

© Copyright Piero Bianucci 2012 - P. IVA 02502870013 Note legali Credits Area Riservata

Username o password errati! Riprova