twitterfacebooktwitterfacebook

Piero Bianucci

 

 

 

 

Piero Bianucci
Piccoli lampi
Piero Bianucci - Chi sono

 

20.10.2020

I sindaci chiedevano da mesi di avere mano libera su alcuni provvedimenti ant-Covid.
Ora che l'hanno avuta si lamentano che il governo abbia scaricato su di loro questa responsabilità.
L'importante è farsi notare.
 

 

 

 
 

 


 

20.10.2020

I sindaci chiedevano da mesi di avere mano libera su alcuni provvedimenti anti-Covid.
Ora che l'hanno avuta dicono che il governo ha scaricato su di loro questa responsabilità.
L'importante è farsi notare.
 

 

 

 

 
 

 


 

14.10.2020

Questo piccollo lampo è in realtà un flash, una notizia in breve, come si dice nel gergo giornaistico.
Al Politecnico di Milano si è concluso il progetto VIBRA, "Very fast Imaging by Broadband coherent Raman". Finanziato dall'European Research Council della Comunità Europea e durato 5 anni (2015-2020), ha portato allo sviluppo di un nuovo microscopio ottico rivoluzionario in ambito biologico e biomedico. “Oggi l’identificazione dei tumori e di altre malattie si basa in gran parte sul giudizio soggettivo di un patologo che ispeziona visivamente il tessuto sotto un microscopio. Il nostro microscopio ottico, basato sulla spettroscopia Raman coerente, è in grado di visualizzare rapidamente il contenuto chimico di un campione biologico per identificare le cellule malate nella biopsia umana: uno strumento preciso, affidabile e non invasivo che può guidare il lavoro del chirurgo in tempo reale”, spiega Dario Polli, responsabile scientifico del progetto. Con impulsi di luce laser ultrabrevi (milionesimi di milionesimi di secondo), è stato possibile registrare l’impronta digitale delle molecole. Ogni molecola è riconoscibile dal “suono” che emette quando vibra. Da qui il nome del progetto. Gli impulsi laser hanno la doppia funzione di colpire le molecole come un martelletto per metterle in vibrazione e di registrarne la vibrazione, a frequenze miliardi di volte più acute dei suoni che possiamo percepire con le nostre orecchie. Il tutto in maniera non invasiva, senza aggiungere alcun agente di contrasto né distruggere o perturbare il campione.

 
 
 

 


 

14.10.2020

Questo piccolo lampo è in realtà un flash, una notizia in breve, come si dice nel gergo giornaistico.
Al Politecnico di Milano si è concluso il progetto VIBRA, "Very fast Imaging by Broadband coherent Raman". Finanziato dall'European Research Council della Comunità Europea e durato 5 anni (2015-2020), ha portato allo sviluppo di un nuovo microscopio ottico in ambito biologico e biomedico. “Oggi l’identificazione dei tumori e di altre malattie si basa in gran parte sul giudizio soggettivo di un patologo che ispeziona visivamente il tessuto sotto un microscopio. Il nostro microscopio ottico, basato sulla spettroscopia Raman coerente, è in grado di visualizzare rapidamente il contenuto chimico di un campione biologico per identificare le cellule malate nella biopsia umana: uno strumento preciso, affidabile e non invasivo che può guidare il lavoro del chirurgo in tempo reale”, spiega Dario Polli, responsabile scientifico del progetto. Con impulsi di luce laser ultrabrevi (milionesimi di milionesimi di secondo), è stato possibile registrare l’impronta digitale delle molecole. Ogni molecola è riconoscibile dal “suono” che emette quando vibra. Da qui il nome del progetto. Gli impulsi laser hanno la doppia funzione di colpire le molecole come un martelletto per metterle in vibrazione e di registrarne la vibrazione, a frequenze miliardi di volte più acute dei suoni che possiamo percepire con le nostre orecchie. Il tutto in maniera non invasiva, senza distruggere o perturbare il campione.

 
 
 

 


 

20.09.2020

Non ho votato per il referendum. In qualsiasi modo, avrei fatto il gioco di qualcuno.
Hanno pasticciato (tutti) per quattro anni e ora ci chiedono di aiutarli a togliere le castagne dal fuoco.
Brucino queste castagne. La riforma sostenuta da Renzi era meno peggio, ed è finita alle ortiche.
 
 
 

 


 

 

© Copyright Piero Bianucci 2012 - P. IVA 02502870013 Note legali Credits